No paura: una poesia :)

E’ una sera buia e scura

Ho tantissima paura

Se qualcuno poi mi tocca…

Si lo so, sono un po’ sciocca…

Forse è solo un gran rumore

Ma mi batte forte il cuore.

 

E’ un uomo un po’ scontento.

O è forse solo il vento?

E’ un uomo un po’ arrabbiato

perché è disoccupato?

E’ un ragazzo straniero

che ha nel cuore un cimitero.

E’ un migrante da lontano

che pregava con la mano

E’ una donna nella via

che non trova poesia

La città non viene incontro

porta solo ad uno scontro

tra culture, tra persone

tra maiale, bue, montone

tra chi pregò nelle chiese

e chi fuori a lungo  attese

forse un soldo, o un sorriso

e lo stesso paradiso.

La paura non aiuta

la paura aspetta, fiuta

chi non vive in armonia

chi non è mai andato via

chi vuol solo controllare

perché solo non sa amare

non conosce le ricchezze

senza soldi nè monnezze

e vuol solo ricordare

chi il potere gli può dare.

 
E’ la sera buia, buia

Ho tantissima paura

Ma se penso che qui intorno

c’è qualcuno che ha bisogno

di scambiare due parole

di trovare un po’ di sole

di capire che gli umani

non san solo dar di mani

ma che hanno sentimenti

volontà di stare attenti

di capire che alla fine

questa vita non è un cine

e non serve una pagnotta

ma affiancarsi nella lotta

per avere un altro mondo

che non sia soltanto tondo

ma che sia ben sfaccettato

senza offesa nè reato,

forse arrivo piano piano

a capir che è un poco insano

fare si che in città sia

solo morte nella via,

e che noi senza paura

con la faccia ormai sicura

nella gabbia ci mettiamo

il babau che non vogliamo.

 

This entry was posted in azioni. Bookmark the permalink.

1 Response to No paura: una poesia :)

  1. Non ho sonno
    ho paura
    i miei figli nella via
    vanno tristi e sconsolati
    un amico più non c’è
    “perché cane
    resti un Re”.
    Ho paura sono mamma
    e sono amica
    hai miei figli
    chi ci pensa?
    Senza pane torno a casa
    perché il lavoro è
    del Re
    non voglio
    Monarchia
    Al potente gli rispondo con potenza
    “pane almeno voglio mangiare!.
    Ai miei figli verso sera
    porto sempre la luce dell’amore
    e il riposo è soltanto del Re
    “la famiglia dov’è”
    ho paura!!!!

Comments are closed.